Malonno-News-Magazine : la 1^ puntata per aprire il 2018

Buon anno nuovo a tutti i nostri followers !!! e per iniziare alla grande ecco la puntata “ZERO” del nostro Malonno-News-Magazine , il 2018 per noi sarà cosi, un cambio di rotta editoriale dove andremo a dare più spazio ai video per raccontare la vita del paese. Sperando che l’appuntamento riesca ad essere mensile e con l’augurio di fare cosa gradita. Buona visione !!!!
#MNM
directed by Ivano Bonetti

Zucca da record per presepio originale

Il concittadino Valter Maffessoli si prodiga da qualche anno per passione nella coltivazione di vari ortaggi nel suo campo situato tra Capodiponte ed Ono San Pietro.

Valter e la sua zucca (foto da profilo FB del ns lettore)

Valter e la sua zucca (foto da profilo FB del ns lettore)

Nel podere ha realizzato anche un piccolo meleto, ma la storia che vi raccontiamo oggi parla di un’idea originale che ha preso vita da una fantastica zucca di 220 kg.

La passione per questa coltivazione particolare arriva a Valter dall’amico Salvagni, la magica semente è stata acquistata ad un ‘asta americana (nel Pacifico) e l’idea è stata quella di scavare questo splendido esemplare di oltre 220 kg per realizzare un classico presepio natalizio….

presepe zucca

La redazione si complimenta con Valter per la sua “pumpkin-nativity”

MALONNO – LA CRISI IN COMUNE

20171128_commissariamento_Malonno_2012_TG_WEB.mp4

Malonno news è pienamente al corrente di quanto sta accadendo in paese, ma volutamente ha deciso di prendere tempo prima di pubblicare qualsiasi notizia.

Oltre alla delicatezza del caso, vogliamo evitare di alimentare polveroni più di quanto altri stiano già facendo.

La situazione non è certamente idilliaca, ma tutti rimaniamo fiduciosi e speriamo che il caso si possa risolvere nel migliore dei modi, questo anche e soprattutto per l’interesse del paese e della comunità.

Per questo motivo comunichiamo quanto segue:

Il Sindaco Stefano Gelmi ha dato le dimissioni da primo cittadino, per legge può ritirale entro 20 giorni.

Il vicesindaco Laura Rocca e tutta la maggioranza, in un comunicato stampa, hanno rilasciato la dichiarazione di essere completamente estranei al caso oltre che disponibili per tutti i cittadini che necessitino di aiuto nelle normali questioni amministrative.

Le indagini proseguono e la nostra redazione rimarrà in stand-by fin quando non avrà altre notizie sicure, cercando di riportarle esclusivamente nella loro integrità ed ufficialità.

 

GRAVISSIMO INCIDENTE SULLA STATALE A MALONNO

E’ pervenuta in redazione la notizia di un incidente gravissimo sulla state ss 42 a Malonno , una donna di circa 52 anni di Zazza è deceduta, ci sono dei feriti tra i quali uno grave, per il momento è tutto ciò  he sappiamo.

Aggiorniamo l’articolo, la donna deceduta oggi è Villani Santina (Tina )nativa milanese sposata a zazza, moglie di Bortolo Germano conisciuto a Malonno come ( Girmy )

Tutta la redazione si stringe in cordoglio al povero Germano, inviando un forte abbraccio a lui e alla figlia Tamara.

 

IMG_5414

IMG_5415

 

Foto del ponte di rino trafficato per la deviazione

IMG_5416

Referendum Lombardia: Malonno oltre il quorum

Si sono tenute nella giornata di ieri (domenica 22 ottobre) le operazioni di Voto per il quesito referendario sull’Autonomia Regionale delle risorse.

Per la prima volta in cabina al posto di scheda elettorale e matita, sono comparsi i Tablet che hanno permesso il tanto discusso voto elettronico.

Non sono mancati però i disguidi, visto che ad oggi (23/10) non si hanno ancora i dati ufficiali di tutte le sezioni.

In lombardia come sapete il quorum non è stato raggiunto in quanto la percentuale degli aventi diritto che si sono recati alle urne è di circa 39%. Non è stato così a Malonno dove l’affluenza è stata di ben 52.73%, per un 98% di consensi.

22770924_1484459854955803_131181119211671602_o

Lo Pan Ner – I pani delle alpi

Dalla Valle d’Aosta alla Lombardia, dal Canton Grigioni all’Ossola,

un evento diffuso dedicato alla riscoperta dell’antica tradizione del pane nero di segale

14 – 15 ottobre 2017

Un’iniziativa promossa da Regione Valle d’Aosta, Regione Lombardia, Polo Poschiavo del Canton Grigioni (CH), Aree Protette dell’Ossola in Regione Piemonte, per promuovere la tradizione del pane nero delle Alpi e le antiche colture a essa legate.

La seconda edizione de Lo Pan Ner – I Pani delle Alpi si terrà il 14 e 15 ottobre 2017 e in Lombardia coinvolgerà principalmente i territori della Valtellina e la Valcamonica, con la partecipazione delle comunità locali, dalle famiglie alle istituzioni.

Un evento diffuso, dal carattere transfrontaliero, che coinvolge territori diversi accomunati, storicamente, dalla coltura della segale e che nasce dalla volontà di riscoprire e dare nuovo slancio alle colture originarie e alle tradizioni gastronomiche a esse connesse.

Per le popolazioni di montagna la segale ha svolto, nei tempi passati, un ruolo fondamentale perché è stata alla base della loro alimentazione e della gestione del loro territorio. La riscoperta di questo cereale minore e della sua farina non è semplicemente un omaggio al passato ma anche uno degli aspetti di un percorso che – dopo decenni di vero e proprio oblio – sta portando nuove generazioni di agricoltori e produttori al recupero consapevole delle tradizioni e delle identità locali, ispirato a valori di sostenibilità ambientale, rispetto del territorio, valorizzazione dei saperi antichi e della dimensione artigianale.

La Festa de Lo Pan Ner rende omaggio a tutto questo, coinvolgendo attivamente le piccole realtà agricole che hanno scelto di recuperare la coltura della segale e di altri cereali minori quasi scomparsi, i piccoli produttori di farine antiche e i fornai che tengono viva la tradizione del pane nero, ancora molto amata in questi territori.

Sabato 14 e domenica 15 ottobre le macine degli antichi mulini verranno messe in funzione per preparare la farina di segale come si faceva una volta e molti dei vecchi forni comunitari verranno accesi per cuocere il pane nel corso di una giornata di festa aperta a tutti che celebra la tradizione per accompagnarla nel futuro.

La festa sarà un’occasione per scoprire come si produceva il pane di una volta ma anche per vedere da vicino gli antichi strumenti per la lavorazione della segale, presenti nei numerosi ecomusei e musei etnografici del territorio.

Il programma prevede, inoltre, diversi laboratori didattico–sensoriali, pensati per avvicinare bambini e ragazzi ai metodi della semina della segale e all’arte della panificazione, in un ideale passaggio di testimone delle tradizioni alle generazioni più giovani.

La seconda edizione della Festa del Pane Nero coinvolgerà sette comuni in Valtellina e dodici in Valle Camonica per un totale di circa 20 forni comunitari e 14 mulini rimessi in funzione per l’occasione.

cormignano pane

Lo Pan Ner – I pani delle Alpi si inserisce nel progetto di più ampio respiro AlpFoodWay (Programma Interreg AlpineSpace – Cooperation Programme 2014-2020) che ha l’obiettivo di definire un modello di sviluppo sostenibile per le aree alpine periferiche basato sulla conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale alimentare e sull’implementazione di strumenti di marketing e di governance innovativi. L’intento è quello di salvaguardare il patrimonio culturale intangibile del territorio alpino e i valori culturali comuni espressi nel patrimonio alimentare. L’ambiziosa prospettiva futura è quella di arrivare a iscrivere la tradizione alimentare alpina nella lista dei patrimoni culturali intangibili dell’UNESCO.

Tutte le informazioni e il programma di Lo Pan Ner – I Pani delle Alpi si possono trovare sul sito www.lopanner.com

In riferimento all’Assessorato Cultura

Per informazioni:  ALTERNATIVA AMBIENTE      Tel: 0364.76165   alternativaambiente@gmail.com

Malonno in vetrina su MelaVerde di Canale 5

mela

 

Nella giornata di domenica 01 Ottobre è andata in onda su Canale 5 la puntata di MelaVerde registrata a Malonno.

Nel programma condotto da Edoardo Raspelli si è parlato di segale, della trota Fario e immancabile l’incontro con il nostro Campione Mondiale di mungitura a mano Gianmario Ghirardi.

Ma non vogliamo svelarvi troppo perché a QUESTO LINK potete rivedere la puntata completa!

Buona visione e complimenti a tutti i malonnesi coinvolti

Due passi nel buio

Torna come ogni anno la rassegna “Del bene e del bello” per la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale della Valle Camonica.

Tra i 43 comuni aderenti ci sarà anche Malonno che per l’occasione ha in calendario due eventi aperti a tutti coloro che vorranno approfondire la propria conoscenza del territorio.

IMG-20170925-WA0012

 

Si parte sabato 7 ottobre con la visita alla miniera Ferromin (qui sopra la locandina) organizzata dal Gruppo Speleologico Camuno che sarà attivo fin dalla mattinata per permettere ai visitatori di accedere in sicurezza agli impianti e di goderne al meglio.
Domenica 15 ottobre invece, presso la cappella dei Disciplini, sarà mostrato un documentario riguardante la settecentesca Macchina del Triduo malonnese. Appuntamento alle ore 20:30.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito web della manifestazione: www.delbeneedelbello.it