TORNEO NATALIZIO: I CALENDARI

Sono disponibili i calendari ufficiali del torneo di calcetto natalizio Memorial Graziano Mora. Sul...

ACQUE DI VALLE CAMONICA

    DOPO IL SALTO IL PROGRAMMA COMPLETO DELL'EVENTO  

KARATE: SAMURAI RYU MALONNO

    IL SAMURAI SGOMITA SEMPRE IN TUTTE LE COMPETIZIONI      

TORNEO NATALIZIO 2014/15

    E' l'incontro sicuro per gli sportivi dell'intera ValleCamonica. E' il torneo indor di calce...

TEGOLA SUL COMUNE DI MALONNO

SCAMPATO  PERICOLO ALLE  SCUOLE  ELEMENTARI

APS: fine stagione 2014

  L’associazione di pesca sportiva chiude la stagione 2014.     Nella giornata di Domenica 23 ...

KARATE MALONNO SAMURAI-RYU

KARATE FINALI NAZIONALI FEMMINILI CAT. ESORDIENTI AD OSTIA, IL SAMURAI C'E' !!!    

KARATE MALONNO SAMURAI-RYU

KARATE FINALI NAZIONALI FEMMINILI CAT. ESORDIENTI AD OSTIA, IL SAMURAI C'E' !!!    

FINESTRA SUL MONDO

  Mi è stato oscurato l’articolo “finestra sul mondo” che parlava del rito funebre “JHATOR” che s...

PULIZIA TORRENTI

SONO STATE AGGIUNTE FOTO ALL'ARTICOLO, DI COME ERA IL TORRENTE PRIMA DELLA PULIZIA (D.J VENA)

Colore a portata di giovani alla Scuola Media

Sono stati posizionati alcuni giorni fa i pannelli creati quest'estate all'interno della manifestazi...

MALONNO CRONACA NERA

PICCHIA LA MADRE PERCHE' HA BISOGNO DI UNA DOSE   ( Articolo ripostato dal Giornale di Bresc...

LAVORI PUBBLICI A MALONNO

STANNO  RIFACENDO L'IMPIANTO DELLE FOGNATURE IN VIA 4 NOVEMBRE  

FRANA A RONCO

Il maltempo degli scorsi giorni ha provocato un piccolo smottamento nei pressi della località Ronco ...

LAVORI PUBBLICI: pulizia torrenti

    IL COMUNE STA PROVVEDENDO AD UN'OTTIMA PULIZIA DELL' OGLIOLO, ZONA STRADELLO, MIRAVALLE ,INDUS...

APS Malonno: allarme inquinamento

L'allerta è giunta in settimana da parte dell'Associazione Pescatori Malonno, con la quale da tempo ...

US MALONNO/AC CAMUNIA: Inaugurazione e nuovi progetti

L'occasione dell'impegno casalingo dell'AC Camunia con il Passirano è stato l'assist perfetto per un...

Con il calcetto natalizio che a Malonno ogni anno riscuote grande successo, Malonno-News ha deciso di dare un occhio più attento a questa disciplina sportiva. E chi meglio di uno dei migliori interpreti locali del calcetto poteva darci una mano? Eros ha seguito per noi i recenti campionati europei, quello che segue è un breve reportage....

 


EURO FUTSAL 2012 - di Eros Gelmi

 

 


Si sono svolti in Croazia dal 31 Gennaio al 11 Febbraio gli europei di calcio a 5. A contendersi il titolo di campione d’Europa e succedere alla Spagna, c’erano 12 squadre suddivise in 4 gironi da 3. I quarti di finale del torneo sono stati tra Croazia – Ucraina,  Spagna – Romania,  Russia – Serbia e Portogallo - Italia con le successive semifinali tra Croazia e Russia e Spagna Italia.


Gli azzurri cercano di continuare la tradizione che li vuole sempre nelle prime 4 squadre del torneo esclusa l’ultima edizione dove sono usciti ai quarti.
La nazionale italiana dopo aver superato i proprio girone ha affrontato il Portogallo in un quarto di finale molto equilibrato, giocato a viso aperto e a tratti giocato veramente molto bene. Con il primo tempo chiusosi ancora sullo 0a0, le squadre hanno movimentato la partita nel secondo tempo, con il, primo vantaggio azzurro arrivato grazie ad un autorete lusitana e con il pareggio poco dopo del forte Riccardinho su un regalo della difesa italiana. Dopo aver ritrovato il vantaggio con Saad, l’Italia è riuscita a difendersi alla grande e, sfruttando la porta vuota (dovuta al portiere in movimento del Portogallo) che cercava di raggiungere il pareggio Patias ha firmato il terzo gol azzurro, chiudendo definitivamente il conto. La semifinale è la partita delle partite Spagna-Italia. Le due squadre si sono già affrontate in una finale europea(2007) persa dagli azzurri 3-1 e in una mondiale (2004) sempre persa per 2-1. Basta questo per spiegare la forza delle due squadre.

Le formazioni. Italia che scende in campo con Mammarella in porta Forte, Romano, Fortino, Saad,  Spagna che schiera Luis Amado in porta Torras, Kike, Rafa Usin, Alemao  universali.

La partita è subito vibrante con le due squadre che cercano la via del gol senza riuscirci. La prima occasione è per la Spagna che scheggia il palo con Torras. Poco dopo è Mammarella a salvare l’Italia con una grande parata. Al 6’ minuto la Spagna passa: da una rimessa laterale Aicardo sfrutta al meglio un velo di Miguelin e trafigge sul primo palo Mammarella con un piattone sinistro. L’italia cerca di reagire con Patias e Forte che vanno vicini al gol, finisce il primo tempo con la Spagna in vantaggio.
Nella ripresa la Spagna si fa apprezzare con un azione tutta di prima che li porta vicinissimi al gol, ma gli azzurri non si fanno intimorire e continuano a giocare. A metà tempo Patias viene falciato da dietro al limite dell’area, ma gli arbitri non concedono il fallo, annullando così una buona occasione.
Il quintetto di coach Menichelli cerca in tutti i modi di impensierire Luis Amado senza  nessun risultato. Infatti da qui alla fine la Spagna si mangia di tutto e di più, colpisce un palo due traverse e va a sbattere più volte contro il miglior portiere dell’europeo. Negli ultimi tre minuti gli azzurri cercano il tutto per tutto con il portiere in movimento, che però porta solo un ad tiro ravvicinato di Vampeta.

 


L’Italia esce a testa altissima da questo europeo con la consapevolezza che con questo gruppo giovane si potrà fare bene al  mondiale tailandese che si svolgerà tra qualche mese.
Nella finalina l’Italia affronta i padroni di casa delle Croazia. La partita non ha storia fin dall’inizio, con gli azzurri che vanno in vantaggio dopo pochi minuti con Saad. Il primo tempo finisce 1-0 per noi. Nella ripresa Il quintetto italiano raddoppia con Honorio, che firma il suo primo gol del torneo. Nella ripresa la Croazia tenta il tutto per tutto con il portiere in movimento, che aveva dato buoni frutti in semifinale con la Russia, ma dopo aver accorciato le distanze con Grcic deve arrendersi a Mammarella che approfitta della porta vuota per segnare il gol del 3a1, coronando così un magnifico europeo.
Nella finalissima la Spagna ha la meglio sulla Russia per 3a1 dopo i tempi supplementari. Un risultato prevedibile visto lo score degli iberici (imbattuti dal 2005 con 105 vittorie consecutive), che però ha visto la Russia dar del filo da torcere ai tricampioni spagnoli fino all’extra time dove sono crollati.

 

 

 

FOTO PRESE DAL SITO UFFICIALE http://www.uefa.com/futsaleuro/index.html